giovedì 21 febbraio 2013

Modestitudine, modestà, modestia?


Ieri un ragazzo di vent’anni della mia facoltà mi ha dato del lei.
Ma non solo.
Sull’autobus mi ha dato del lei chiedendomi se volevo sedermi nel posto riservato agli anziani.
C’è solo una spiegazione: è stato rinchiuso negli ultimi vent’anni in un istituto di igiene mentale e trascorreva il tempo giocando a ping pong con il suo riflesso nello specchio e non ha mai avuto occasione di scoprire le differenze fra un’adorabile vecchietta e una ventisettenne strafiga.






p.s. non mi ero dimenticata del blog e non mi ero dimenticata di voi!

13 commenti:

  1. La differenza nell'offrire il posto all'adorabile vecchietta o alla ventisettenne strafiga è che, per la seconda, sul posto tu ci rimani seduto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in ogni caso quella che gradirebbe di più sarebbe la vecchietta....quando le ricapita?

      Elimina
    2. Anche questo è vero, infatti la vecchietta non ti dà il tempo di alzarti.

      Elimina
  2. sperava che ti piegassi quel tanto da avere una tantrica visione delle tue terga probabilmente

    RispondiElimina
  3. non ci sono più le facoltà di una volta ...

    RispondiElimina
  4. ahahahaha.. io già sem i chiamano signora scatto XD

    la prossima volta digliene 4

    http://letitbestylish.blogspot.it/2013/02/vorrei-parlarvi-di-blogger.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al "signora" c'ho fatto il callo ormai

      Elimina
  5. per me che sono vecchio dentro sarebbe un onore, anzi detesto quando io do del lei e mi danno del tu, detto questo dovevi saltargli alla gola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà anche io sono vecchia dentro, però sono ancora ciovane fuori!!!!

      Elimina