venerdì 1 marzo 2013

Questa non è alzheimer, è peggio!


Padre del ragazzino: "Ma le ripetizioni è obbligatorio farle il pomeriggio? La mattina non puoi?"
Courtney: "Io sono libera anche al mattino, ma suo figlio è a scuola"
Padre del ragazzino: "Bene, perchè visto che è rimasto indietro in un pò di materie pensavamo di tenerlo a casa domani  e fargli fare due ore di matematica con te"
Courtney: "Ah per me va bene. Possiamo fare per le 10"
Padre del ragazzino: "Allora rimaniamo d'accordo per domani mattina dalle 10 alle 12"
Courtney: "Benissimo, a domani"
Padre del ragazzino: "A domani"



Dopo 30 secondi:
Padre del ragazzino: "Ciao Courtney, allora va bene domani mattina alle 10?"


8 commenti:

  1. Questo è il colmo però! tenere a casa da scuola un ragazzo x mandarlo a ripetizone.. mah.. O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due ore con me sono come un anno di scuola!

      Elimina
  2. Anche il padre ha bisogno di ripetizioni, temo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero non le chieda a me!

      Elimina
    2. Eh, ma mi sa che l'intenzione è proprio quella...

      Elimina
  3. Din din din din din jackpot!

    RispondiElimina
  4. Alle superiori ho preso ogni anno, puntualmente e senza alcuna sorpresa, il debito in matematica. Ebbene, in quarto quei genialoidi della presidenza organizzarono dei corsi di recupero di sei ore settimanali... durante il normale svolgimento delle lezioni!
    E quattro delle sei ore prevedevano, ovviamente, matematica. Il risultato?
    Più che prevedibile: ai corsi cazzeggiavamo, il prof. di matematica andava avanti per i cavoli suoi e a fine anno mi sono ribeccata il debito.
    Diglielo, al padre di questo ragazzino. Anzi, magari scriviglielo: non sia mai che dopo trenta secondi ti richieda informazioni!

    RispondiElimina