martedì 1 gennaio 2013

Devo smettere di giocare a Taboo


Ila: "C'è in alto e in basso nel mondo ed è freddissimo"
Courtney: "Polo!"
Ila: "Ecco. Adesso fai finta che sia un verbo"
Courtney: "Polare!"





Visto che l'anno scorso, cioè ieri, mi sentivo straboccante di creatività e che quest'anno, cioè oggi, mi sento impregnata di voglia di condivisione, vi mostro come avevo agghindato la tavola per la cena di ieri sera a casa mia.


Centrotavola realizzato con: noci, melograni mignon, lenticchie, pistacchi, peperoncini, rosmarino, pigne, fiorellini secchi, arance essiccate da me



Segnaposto realizzato con un rametto di rosmarino spraiato (primo neologismo del duemila e credici) d'argento



Questo è il mio preferito: porta candela realizzato con un barattolo di vetro rivestito con le pagine de "La metamorfosi" di Kafka e ornato con una fettina di arancia essiccata da me.


8 commenti:

  1. Sei troppo brava a Taboo.. e a fare centrotavola!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Bellini i tuoi centrotavola!

    Comunque noi stanotte ci siamo dati anche a tabù e ne sono venute fuori scenette comiche :) (amo quel gioco)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei giochi più belli mai inventati.
      Stasera invece, per finire gli avanzi, abbiamo giocato a cluedo: mrs White nel salotto con la chiave inglese

      Elimina
  3. Ma le arance le essicchi con la stessa tecnica che usano gli sciamani per rimpicciolire le teste?

    :D

    BUON ANNO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credevo fosse un metodo segreto, che solo io e quei vecchi sciamani conoscevamo!!!

      Elimina
    2. p.s. Buon anno anche a te!!!!

      Elimina
  4. ANCHE IO E I MIEI AMICI CI SIAMO CHIUSI A tABOO, OGNI VOLTA CON QUEL GIOCO FINISCONO AMICIZIE DECENNALI..

    RispondiElimina