mercoledì 18 aprile 2012

Calci alla vita e anche più giù

- Andare a un concerto dei Litfiba. Fatto.
- Perdersi nel parcheggio del 105Stadium di Rimini. Fatto.
- Aprire l'ombrello e scoprire che è rotto. Fatto
- Correre sotto il diluvio senza ombrello. Fatto.
- Incontrare il tossico che ogni sabato sera ti invita a prendere un thè a casa sua. Fatto.
- Rimanere in canottiera perchè dentro lo stadio è talmente caldo da esserci la nebbia. Fatto.
- Maledire il bambino dietro di te che ti lancia i pezzetti di carta in testa. Fatto.
- Maledire i genitori del bambino che ti lancia pezzetti di carta in testa per non averlo lasciato a casa. Fatto.
- Maledire i progettisti del 105Stadium per la schifosissima acustica del luogo. Fatto.
- Correre cercando di evitare tutte le pozzanghere per raggiungere la macchina. Fatto.
- Accorgersi di aver parcheggiato proprio sopra alla pozzanghera più grande del mondo. Fatto.
- Maledirsi per aver messo le scarpe di tela con la pioggia. Fatto.
- Accendere il riscaldamento della macchina puntandolo ai piedi per cercare di asciugarsi le estremità. Fatto.
- Scaricare i video del concerto e rendersi conto che le canzoni non si sentono perchè parlavi con la tua amica e cantavi più forte di Piero Pelù. Fatto.
- Fare le suddette cose tutte nella stessa serata. Fatto.

6 commenti:

  1. andare a un concerto dei litfiba dopo il terremoto (1993) è cosa assai poco seria. il cielo ti ha punita. ;)

    RispondiElimina
  2. Nel '93 avevo 8 anni....chi mi portava????

    RispondiElimina
  3. Però avevo ragione? Ne valeva la pena?

    RispondiElimina